Hollywood apre le porte ad uno dei mangaka horror più importanti del Giappone. È Junji Ito: il dentista nipponico che spaventa i lettori di fumetti dall’87 e la cui demoniaca Tomie ora si appresta a diventare una serie TV americana.

Come è iniziata la vostra “ossessione” per l’Asia?

La mia è iniziata con i cartoni animati giapponesi. Holly e Benji, Ken Shiro, Sailor Moon e Doraemon. Li amavo tutti, indistintamente.

Tuttavia, la mia passione per il Giappone è esplosa irrimediabilmente quando sono entrata nella mia prima fumetteria.

Avevo 14 anni e non sapevo nulla di fumetti, tantomeno di manga, eppure I”S di Masakazu Katsura è riuscito a infilarsi prima nella mia borsa, poi nella mia cameretta per finire, infine, nel mio cuore.

Da allora ne sono passati tanti di fumetti sotto i ponti. Dalla struggente Nana della mangaka (disegnatrice di fumetti manga) Ai Yazawa e i massacri di Battle Royale fino ai comics d’oltreoceano come The Boys e Crossed di Garth Ennis.

comics - book store - yajie

Perché vi sto raccontando tutto questo?

Perché ultimamente la mia dipendenza da fumetti si è fissata su un particolare autore del Sol Levante ed è lui il mangaka di cui vi voglio parlare oggi.

Sto parlando di Junji Ito: genio indiscusso del manga horror giapponese.

Sebbene i suoi primi successi risalgano alla fine degli anni ‘80, il nome di Junji Ito è tornato sulla bocca di tutti lo scorso Luglio quando Alexandre Aja (Le Colline Hanno gli Occhi) ha firmato l’accordo per dirigere l’adattamento televisivo di una delle sue opere più famose: Tomie.

junji ito - uzumaki - spirale manga - horror - yajie

Ma chi è Junji Ito e cosa vuole?

Junji Ito è un dentista nato nella prefettura di Gifu, in Giappone, che all’età di 24 anni entra nell’Olimpo dei fumetti come uno dei più importanti autori di manga horror. Quello che Ito vuole non è solo spaventare, bensì creare veri e propri incubi. Vuole disturbare.

Nelle sue tavole, l’autore porta in scena gli orrori e contrapposizioni della società nipponica. Nelle sue opere, l’orrore scaturisce dalla normalità che si mescola a surrealismo e momenti slasher (genere horror di cui fanno parte molte delle pellicole anni ‘80 tra cui Halloween di Carpenter).

La sua seconda vita da mangaka inizia nel 1987 quando, dopo essersi laureato in odontoiatria e aver esercitato come dentista, pubblica sulla rivista Gekkan Halloween il suo primo manga, Tomie, che lo consacra immediatamente come mangaka horror di primo livello.

TOMIE
Tomie è una giovane ragazza conosciuta ed invidiata per la sua bellezza ed odiata dai suoi compagni di classe per la sua arroganza. Innamorata del proprio professore, Tomie viene spinta giù da un burrone da un suo coetaneo, frustrato dal suo amore non corrisposto. Il suo corpo ancora in vita viene mutilato dai suoi compagni e le sue parti del corpo sparse. Il giorno dopo però, Tomie si ripresenta a scuola, come se nulla fosse successo, sotto gli occhi increduli e spaventati dei compagni di classe. È l’inizio dell’inferno. Tomie ha la particolarità di far innamorare gli uomini di se, salvo poi portarli alla pazzia, inducendoli ad ucciderla per poi proseguire in un infinito ciclo di reincarnazioni.

junji ito - tomie - manga - horror - yajie

Da allora, la matita di Junji Ito non si è più fermata.

Oltre a Tomie, altri suoi manga famosi sono Lovesick Dead (1996), Gyo (2001) e Junji Ito’s Cat Diary: Yon & Mu (2008). Inoltre, molte sono le raccolte di suoi racconti come, per esempio, Fragments of Horror (2013) e i volumi pubblicati in Italia da J-Pop tra il 2018 e 2019: Brivido; Voci; Labirinto; e Oblio.

JUNJI ITO’S CAT DIARY: YON & MU
Un fumetto fuori dagli schemi per il maestro Ito. Un racconto autobiografico dell’inizio della convivenza tra Junji Ito e la fidanzata A-ko e di come questa sia riuscita ad introdurre nella vita del mangaka due “spaventose creature”: Yon e Mu. Questa opera straordinaria narra le esilaranti vicende che hanno trasformato l’autore da “tipo da cani” ad un amante dei gatti.

Nel 2018, i brevi racconti dell’orrore del maestro Ito hanno debuttato anche nel mondo degli anime (opere di animazione giapponese). Shinibu Tagashira (noto per Diabolik Lovers) ha infatti diretto un’intera serie composta da 12 episodi dal titolo Junji Ito Collection e ha da subito raccolto recensioni entusiaste.

Alla serie, si sono poi aggiunti due OAV (original anime video) dedicati ancora una volta a Tomie.

junji ito collection - anime - horror - yajie

Naturalmente, gli adattamenti dei racconti di Junji Ito non si limitano agli anime, bensì arricchiscono la produzione cinematografica horror del Giappone sin dal 1999.

Oltre a Uzumaki di Akihiro Higuchi (2000), Love Ghost di Kazuyuki Shibuya (2001), e Marronnier di Akira Kobayashi (2004), sono ben 9 i film dedicati alla bella e defunta Tomie.

E ora anche Hollywood vuole una fetta della raccapricciante torta di Tomie!

La serie TV americana che porterà Junji Ito oltre oceano sarà prodotta da Sony Pictures Television e Universal Content Productions, produttori esecutivi insieme ad Hiroki Shirota. Il regista invece sarà Alexandre Aja che lavorerà sulla sceneggiatura di David Leslie Johnson-McGoldrick, famoso per Aquaman e The Walking Dead.

Tomie… che ragazza spaventosa… No… non è una ragazza… è una mostruosità… Ma quante Tomie ci sono…? Con lo stesso volto, una dopo l’altra, proprio come la coda delle lucertole, che ricresce per quante volte la si tagli…

(Tsukiko)

Lo show sarà disponibile in esclusiva sulla nuova piattaforma di streaming per mobile dedicata ai video di breve durata chiamata Quibi che verrà lanciata in America il prossimo 6 Aprile. Pare, infatti, che gli episodi della serie non supereranno i 10 minuti!

junji ito - tomie - live action - movie - yajie

Non è la prima volta che gli americani si cimentano nella realizzazione e produzione di horror giapponesi e non potevano farsi sfuggire un maestro come Junji Ito.

Ma riusciranno a fargli onore?

La storia, di certo, offre ottimi spunti per una serie TV di tutto rispetto.

E la mia inarrestabile fissa per questo mangaka della paura avrà di che alimentarsi anche nel 2020!

Ghirigori-cornice-yajie

Informazioni Utili

Se vuoi prepararti all’uscita della serie TV, la sezione segreta riservata agli horror del magazine partner di Yajie, PJ Magazine, ha pubblicato la serie completa per lo streaming a questo link.

Intanto, la piattaforma per lo streaming degli anime Crunchyroll si sta preparando al debutto di Junji Ito in Occidente lanciando una linea di abbigliamento in edizione limitata dedicata alle opere del maestro nel proprio store online.