La Daruma Doll può essere di vari colori e con varie scritte, può essere comprata per se stessi o regalata come augurio di incoraggiamento, può avere due occhi bianchi “ciechi” oppure può avere una pupilla o entrambe… La Daruma Doll può avere tante particolarità ma neanche una di queste è lasciata al caso, ogni sua caratteristica ha un significato per preciso!

La forma
La figura rotonda, più pesante nella parte bassa, fa si che una volta spinto da un lato il Daruma torni sempre in piedi, nella posizione originaria. Questa caratteristica è ripresa da un’altra bambolinaOkiagari-Koboshi Doll giapponese chiamata Okiagari-koboshi (????????) o “piccolo monaco sempre in piedi” già in età antica simbolo di perseveranza e di resistenza alle avversità. La parola Okiagari deriva proprio da Oki “alzarsi” e Agari “sorgere”. Questa caratteristica, infatti, rappresenta un portafortuna nelle difficoltà della vita il cui augurio è di “cadere sette volte e rialzarsi otto volte” come recita il proverbio giapponese Nana korobi ya oki.

Il colore
La colorazione più comune per le Daruma Doll è il rosso, infatti, derivando dall’ immagine del monaco precursore della filosofia zen, pare si rifaccia al colore della tunica dei monaci di alto rango. Tuttavia vengono vendute anche bambole dai vari colori e “scopi”:

  • rosso per simbolizzare la fortuna
  • arancione per la scuola e lo studio
  • blu per il successo lavorativo
  • verde per la buona salute
  • viola per il miglioramento della propria persona
  • rosa per l’amore
  • argento per un migliore status sociale
  • nero contro la sfortuna
  • bianco per la purezza
  • giallo o oro per la fortuna in ambito finanziario e la fama

Sulla pancia o sul mento, alcuni Daruma recano delle scritte che possono essere il nome del proprietario o il desiderio/obiettivo dello stesso. Per questo motivo gli occhi sono rappresentati come due cerchi vuoti (ciechi). La persona che ha adottato la bambola dovrà infatti esprimere un desiderio disegnando una pupilla di colore nero su uno dei due occhi e solo a desiderio avvenuto potrà disegnare anche l’altra pupilla facendo così riacquistare “la vista” al Daruma. Per quanto riguarda la rappresentazione della barba/baffi o sopracciglia, invece, queste sono rappresentazioni simboliche di due animali riconosciuti nella cultura giapponese come simboli di longevità: la gru (sopracciglia) e la tartaruga (barba/baffi rappresentati come il guscio della tartaruga). Un proverbio giapponese recita infatti “la gru vive 1000 anni, la tartaruga 10.000”.

Il Daruma va posizionato in un punto sollevato della casa, di solito vicino ad altri oggetti importanti per il proprietario o nel proprio Butsudan (??, “altare del Buddha”).

Daruma-Doll
Dove ho posizionato il mio Daruma: tra i miei libri preferiti, quelli sulla Cina!

Una volta che il desiderio si è avverato, se la bambola è stata acquistata all’ interno di un tempio, potrà essere riportata per farla bruciare alla fine dell’anno nella cerimonia Daruma kuy? (?????). Originariamente infatti, i Daruma venivano donati con una “scadenza” di un anno così da porre un limite di tempo per la realizzazione del proprio obiettivo. Attenzione però che molti templi “marchiano” le proprie bambole e potrebbero rifiutarsi di bruciare le bambole senza marchio.

Cerimonia del daruma kuy?: Daruma Doll Burning

Se vuoi conoscere la storia e le origini della Daruma Doll, leggi anche l’articolo che le ho dedicato alla Parte 1!

Ghirigori-cornice

Informazioni Utili

Se volete approfondire l’argomento, vi consiglio di leggervi l’articolo di Henry Punsmann “Daruma, A Symbol of Luck” disponibile gratuitamente online su JStor.org

Se invece volete acquistare il vostro Daruma ma non avete viaggi in Giappone in programma, date un occhiata a questo carinissimo sito tutto dedicato alle bambole porta fortuna: Domo Daruma

Filastrocca-Daruma