istituto confucio-ballet of guangzhong-china-ballet

Si è svolto giovedì lo spettacolo di balletto classico cinese del corpo di ballo di Guangzhou al Teatro Verdi in occasione del X anniversario della fondazione dell’Istituto Confucio all’Università di Padova.

Una di quelle serate in cui sfoderi l’abito più elegante che hai e che pensavi non avresti mai avuto occasione di indossare. Tra il pubblico diverse donne cinesi in abito tradizionale. Nessun flash di cellulare dalla platea a provare l’evidente apprezzamento del pubblico ma tanti, tantissimi applausi a riempire la sala del Teatro Verdi di Padova.

Lo spettacolo di danza classica cinese messo in scena dal balletto di Guangzhou dal titolo Liang e Zhu: i Romeo e Giulietta che diventano farfalle e altri racconti è stato certamente un evento che ha portato a Padova la grazia e la maestosità della cultura cinese.

L’arte non ha confini: attraverso questo spettacolo presentiamo la cultura del balletto cinese come spunto per una contaminazione stilistica tra la danza classica occidentale ed orientale. (Yang Haibin, Direttore cinese dell’Istituto Confucio all’Università di Padova)

istituto confucio-ballet of guangzhou-china-ballet

L’Istituto Confucio

L’occasione era i decimo anniversario della fondazione dell’Istituto Confucio a Padova (帕多瓦大学孔子学院). L’Istituto Confucio (孔子学院) è un’organizzazione creata dal governo cinese con l’obiettivo di diffondere e promuovere la lingua e la cultura cinese nel mondo. La prima scuola viene fondata a Seoul (Corea del Sud) nel 2004 e pochi anni dopo, nel 2008, arriva a Padova dopo l’apertura di ben 282 istituti divisi in 88 paesi del mondo.

In particolare, l’istituto padovano nasce dalla collaborazione dell’Università di Padova e l’Università di Canton (广州大学) e negli anni si è fatto portavoce della cultura cinese in città organizzando eventi e mostre come la danza del Drago per la città in occasione del Capodanno Cinese e la mostra “Gli Ebrei a Shanghai” al Museo della Padova Ebraica.

Nella sede di Via Venezia 16 a Padova, si svolgono tutto l’anno i corsi di lingua cinese tramite i quali è anche possibile effettuare gli esami di lingua HSK. Dal 30 Ottobre 2017, grazie all’Istituto Confucio, è iniziato inoltre un processo di gemellaggio tra la città di Padova e la città di Canton in Cina (Guangzhou 广州).

istituto confucio-liang e zhu-ballet-china
La presentatrice dell’evento, Antonella Merlini, con il direttore italiano dell’Istituto Confucio, Giorgio Picci, ed il vice sindaco di Padova, Arturo Lorenzoni.

Teatro Verdi

Il luogo dell’evento di danza è stato il Teatro Verdi. Situato dove storicamente si ergeva il settecentesco Teatro Nuovo, il Teatro Verdi è il principale teatro di Padova. Inaugurato nel 1884, in seguito ad un pesante danneggiamento durante la Prima Guerra Mondiale, il teatro ha subito diverse ristrutturazioni e la volta, affrescata in principio da Pietro Paoletti, presenta ora un grande affresco di Giuliano Tommasi.

La programmazione del teatro è sempre fitta di spettacoli ed eventi a cui partecipa un pubblico di tutte le età. In particolare, il Teatro Verdi ospita la stagione di prosa organizzata dal Teatro Stabile del Veneto.

istituto confucio-teatro verdi-padova-italy
Il Teatro Verdi visto dalla galleria più laterale che esista.

Il Balletto di Guangzhou

La compagnia di danza classica di Guangzhou (广州芭蕾舞团) è la terza compagnia di balletto più importante della Cina. Nata nel 1993 a Canton, è famosa in tutto il mondo per il suo rigore e la sua capacità di unire la particolare danza classica cinese ad elementi più moderni. Le origini di questa danza risalgono dai balli negli antichi palazzi imperiali e dalle tradizioni popolari mentre la tecnica presenta elementi sconosciuti al balletto occidentale come il salto mortale fanteng 翻腾.

La compagnia è sempre impegnata in diversi tour mondiali con l’obiettivo di trasmettere i valori e la tradizione cinese nel mondo.

istituto confucio-ballet of guangzhou-dancers-danza classica-teatro verdi
Foto di gruppo a fine spettacolo.

Liang e Zhu: i Romeo e Giulietta che diventano farfalle e altri racconti

Uno spettacolo unico dove, per la prima volta in Italia, si è potuta ammirare la millenaria cultura della danza classica cinese creata da movimenti atletici ed acrobatici il cui allenamento include tre componenti tecniche: movimento, forma e portamento. Il tutto ha dato vita ad uno spettacolo raffinato ed estremamente impegnativo seppur di grande espressione.

istituto confucio-ballet of guangzhou-liang and zhu

Il programma della serata è stato:

  1. coreografie scelte da Il Fiume Giallo (coreografo Fu Xingbang 傅兴邦)
  2. passo a due Il Corsaro (coreografi Joseph Mazilier e Marius Petipa)
  3. balletto cinese Melodia della Natura (coreografo Zhang Jianmin 张建民)
  4. passo a due Addio, mia concubina (coreografo Peter Quantz)
  5. Nuvole rosa rincorrono la luna (coreografi Zhao Jie 赵洁 e Chen Yanmin 陈燕敏)
  6. Liang e Zhu: i Romeo e Giulietta che diventano farfalle (coreografo Xingbang Fu 傅兴邦)

Per quanto riguarda il balletto di chiusura, che ha dato nome all’evento, si è posizionato al secondo posto al Guangzhou Arts Award del 2001 e ha ricevuto il Bronze Award del Waterlily Award of Chinese Dance nel 2004. Il racconto arriva dalla tradizione popolare cinese che narra la struggente storia d’amore tra Liang Shanbo e Zhu Yingtai (梁山伯与祝英台) che, non potendo vivere liberamente la propria storia d’amore in vita, si ritroveranno dopo la morte quando verranno trasformati in due bellissime farfalle e godranno del loro amore posandosi di fiore in fiore.