The Passenger di Iperborea - Meguro river - YaJie

“Per esploratori del mondo”, così recita il payoff di The Passenger, ultimo progetto editoriale di Iperborea. Un libro-rivista che raccoglie inchieste, reportage letterari e saggi narrativi per raccontare diversi paesi del mondo con la loro popolazione e cultura contemporanea.

Iperborea, la casa editrice dedicata alla letteratura nordica, ha pubblicato a Giugno di quest’anno il suo primo libro-rivista sull’Islanda. La collana, che raccoglie testi inediti e testi tradotti, cartine e infografiche nonché una raccolta di fotografie spettacolari, permette al lettore di viaggiare e conoscere la cultura e le curiosità di un determinato paese in ogni numero.

The Passenger prevede sei pubblicazioni l’anno con un’uscita ogni due mesi e include anche consigli musicali, cinematografici e letterari per meglio approfondire la conoscenza del paese.

The Passenger - iperborea - copertina - yajie

Dopo un primo numero sull’Islanda in linea con le pubblicazioni a stampo Iperborea, la casa editrice è uscita dai propri confini e ha pubblicato un numero sull’Olanda e l’ultimo, a Novembre, sul Giappone.

Visto il mio infinito interesse per la Terra del Sol Levante non potevo fare a meno di raccontarvi questa fantastica pubblicazione!

Frotte di scolarette in giacche blu e gonne scozzesi. Ragazzi dalle punte dei capelli ossigenate e cuffie enormi, giubbotti mimetici e sciarpe di cashmere. Greggi di uomini d’affari in completi neri. Dedali infiniti di vicoli alla Blade Runner dove lanterne di carta fluttuano tra intrecci di cavi elettrici. Eppure [Tokyo] una città pulita, sicura, tranquilla, come incorporea. Un luogo dove l’ordine sembra governato dalla logica del sogno.

La rivista si presenta come una brossura rilegata di 16x24cm di carta pregiata simile a quella di un quotidiano sebbene più spessa. Sulla copertina, il ritratto di Kodaka Masumi nel suo appartamento a Tokyo regna su uno sfondo color rosa salmone, tema di tutte le 192 pagine. All’interno della copertina, invece, qualche dato sul Giappone e la cartina ci introducono all’opera. I testi lunghi redatti da scrittori, giornalisti, saggisti e studiosi locali sono 11, corredati dalle fotografie di Laura Liverani, fotografa documentarista e docente universitaria che si divide tra Italia e Tokyo.

the passenger - iperborea - articolo - yajie

Nel terzo numero di The Passenger potete leggere:

  • Fantasmi dello Tsunami di Richard Lloyd Parry.
    Apparso per la prima volta su The London Review of Books, il testo racconta la vita post tsunami del 2011 in cui i superstiti segnalano possessioni misteriosi e vengono assistiti spiritualmente da un certo reverendo Kaneda.
  • Le donne del “Fai da Te” di Sekiguchi Ryōko.
    Sono le donne giapponesi le protagoniste di questo saggio. Dopo anni di progressi ed emancipazione, ora molte sognano un ritorno alla quiete domestica.
  • Il culto (non più così) segreto che governa il Giappone di Jake Adelstein.
    Nel paese si muove una setta shintoista di stampo monarchico e patriottico di cui anche Shinzō Abe sembra farne parte.
  • Perché il Giappone è immune al populismo di Ian Buruma.
    Analisi del saggista e accademico olandese esperto delle culture orientali, in particolare di quella giapponese, nonché di Letteratura cinese e di Cinema giapponese.
  • Ti dico solo grazie di Yoshimoto Banana.
    La dichiarazione d’amore della famosa scrittrice giapponese per il quartiere di Tokyo in cui ha abitato per anni, Shimokitazawa, pubblicata in Shimokitazawa ni tsuite nel 2013.
  • Il prosciugamento dei desideri di Murakami Ryū.
    Lo scrittore giapponese ci racconta l’incapacità di emozionarsi e il calo del desiderio di un paese socio-economicamente instabile.
  • Uomini e orsi di Cesare Alemanni.
    In questo saggio, il giornalista italiano ci catapulta nella cultura ainu, antico popolo del nord dell’Hokkaido, sopravvissuta ad anni di repressione e oggi riscoperta dagli storici e dai turisti.
  • Vivere da giapponesi di Brian Phillips.
    Un importante torneo di sumo diventa lo sfondo di un viaggio più profondo dello scrittore alla ricerca di un uomo che nel 1970 fu protagonista di un clamoroso caso di seppuku.
  • Sweet Bitter Blues di Amanda Petrusich.
    Pubblicato nel 2016 su Oxford American Magazine, il testo spiega l’entusiasmo tutto giapponese per la musica afroamericana per eccellenza, il blues.
  • Affari di Famiglia di Giorgio Amitrano.
    La rappresentazione della famiglia nel cinema giapponese: da Un Affare di Famiglia, Palma d’Oro a Cannes fino ai capolavori del dopoguerra di Ozu da parte del secondo nome italiano di questo numero, docente universitario e traduttore delle voci più importanti della letteratura giapponese contemporanea.
  • Gli evaporati del Giappone di Léna Mauger.
    “Evaporare” in Giappone è una tradizione antica. La giornalista francese, dopo averci scritto un libro, racconta in questo articolo precedentemente pubblicato su 6Mois la storia di chi decide di scomparire improvvisamente per rifarsi una vita altrove.

the passenger - iperborea - sumo - yajie

Quando nei sondaggi gli si chiede: Quanto siete religiosi? i giapponesi risultano tra i popoli meno credenti al mondo. Mi ci è voluta una catastrofe per capire quant’è ingannevole questa autovalutazione.

Non so voi, ma io questo numero l’ho divorato e non vedo l’ora di scoprire quali saranno i prossimi paesi da esplorare con Iperborea.

Chissà, magari nel 2019 potremo leggere dei favolosi numeri di The Passenger sulla Cina, o sulla Corea… non ci resta che sfogliare quest’ultimo bellissimo volume ripetutamente, perchè si sa… non ci si stanca mai del Giappone.

PS: Se volete un assaggio di Cina nelle pubblicazioni già uscite di The Passenger, nel primo numero sull’Islanda uno degli articoli riguarda l’analisi del rapporto sempre più intenso tra Cina e Islanda nei confronti dell’Artico: La Cina, l’Islanda e l’Artico di Arthur Guschin.

Ghirigori-cornice-yajie
Informazioni Utili

Nonostante io mi sia recata in edicola, non troverete la collana The Passenger tra le riviste bensì nelle maggiori librerie nazionali come LaFeltrinelli o IBS dove il prezzo varia dai 18,90€ ai 19,50€.

Su Amazon invece potete acquistarlo con un leggero sconto a 16,57€.