Dopo una breve introduzione al viaggio in Cina che ho intrapreso quest’estate e il racconto del mio primo pomeriggio a Pechino, come fare a meno di inaugurare la città con una giornata al Tempio del Cielo e una cena a base di scorpioni fritti?

Una cosa che ho scoperto subito è che tutto l’itinerario che avevo programmato non teneva conto delle enormi distanze che bisogna percorrere in questa città e, ovviamente, neanche della stanchezza fisica nel percorrerle… ecco perché già dal primo giorno ho dovuto fare delle modifiche alla mia lista di “cose da vedere/ fare” ripianificando e purtroppo eliminando alcune tappe.

Sapendo di avere una giornata impegnativa davanti, ci siamo da subito messi in.marcia.
Prima destinazione: Tempio del Cielo (Tiantan 天坛). La fermata della metro è quella di Tiantandongmen (天坛东门站) sulla Linea 5 e il Tempio si trova a pochi metri di distanza dalla fermata. Per individuare la direzione giusta, il mio consiglio è quello di seguire i vari turisti che, con la sicurezza di chi capisce tutte le indicazioni stradali, vi condurranno davanti all’ingresso principale.

Ma il consiglio più importante riguardo a questo specifico Tempio è: prenditi come minimo una mattinata intera! Il sito è molto più ampio di quanto potresti immaginare (ben 2,73km2, più della Città Proibita) e le varie attrazioni sono abbastanza distanti tra loro. Se vuoi visitare il Tempio del Cielo per bene, preparati quindi con scarpe comode, acqua e tempo!

Per quanto riguarda questo Tempio, patrimonio dell’ Unesco e capolavoro della dinastia Ming, è uno dei complessi templari meglio conservati della Cina e include diversi punti di interesse e un parco. Il biglietto comprensivo delle tre principali attrazioni (Palazzo della Preghiera del Buon Raccolto, Altare Circolare e la Celeste Volta Imperiale) costa 34元.

tempio del cielo-temple of heaven-travel-beijing

Una volta finito di visitare il Tempio del Cielo non puoi proprio perderti un veloce tour all’ interno del Pearl Market (Hongqiao Market 红桥市场), uno dei fake market più famosi della città che si trova proprio di fronte al Tempio. Lo stile è quello del centro commerciale dove i negozi si alternano alle bancarelle.

A quel punto per noi era ormai pomeriggio inoltrato e abbiamo deciso di spostare la visita di altri due Templi all’ultimo giorno e siamo quindi andati direttamente a visitare il Parco Beihai (Beihai Gongyuan 北海公园) e l’Isola di Giada (Qionghuadao 琼华岛) al suo interno. Per arrivare la fermata più vicina è quella di Beihai North (北海北站) sulla linea 6, dall’ uscita B, l’entrata Nord è a pochi minuti di distanza. Una volta arrivati, il biglietto per il solo parco costa 10元 (5元 da novembre a marzo).

beihai park-beijing-travel-china

Questo giardino imperiale del X secolo, si estende per 700.000m2 e include un’isola dominata da una stupa bianca alta 40m (White Dagoba o Baita) situata sul punto più alto dell’isola da cui la vista sul parco è mozzafiato (preparatevi a numerosi gradini per arrivarci).

baita-white dagoba-beihai park-beijing-china

Arrivata sera, abbiamo deciso di cenare nelle celebri snack street della città. Purtroppo da Gennaio 2017, la più grande via dello street food a base di insetti di Donghuamen ha chiuso, ci siamo quindi diretti verso Wangfujing 王府井, fermata della metro omonima sulla linea 1, famoso viale dello shopping di Pechino.

wangfujing-beijing-china-travel

Da qui abbiamo raggiunto la laterale Wangfujing Snack Street riconoscibile dalla folla di turisti che si ammassano all’ entrata della via. Le vie dello street food cinese di Wangfujing, sono molto più ridotte rispetto a Donghuamen ma non mancano gli spiedini di insetti e animali di tutti i generi… da provare gli scorpioni assolutamente!

wangfujing-snak street-beijing-china-travel-food

Per quanto riguarda il dopo cena, siamo ritornati tra i nostri hutong, in particolare in Wudaoying Hutong, hutong particolare e per nulla turistico dove si concentrano i negozietti più “trendy” e i bar più “underground”. Noi ci siamo degustati un paio di cocktail allo School Live Bar, localino rock dove i drink vanno dai 30 ai 50元 e dove a 60元 quella sera suonava una band street punk.

school live bar-hutong-beijing-nightlife

Per questa prima giornata di visite abbiamo dovuto un po’ rivedere i nostri piani ma direi che siamo riusciti comunque a portarci a casa una giornata piena zeppa di esperienze!

Se vuoi qualche dritta per dove passeggiare per una mezza giornata/ serata nel distretto di Dongcheng e in zona Sichahai, leggi l’articolo dedicato alla mia prima mezza giornata a Pechino.

Se invece vuoi farti un’idea dell’itinerario completo del viaggio, qui puoi trovare città e attrazioni visitate.

Per il resto del viaggio invece, stay tuned…

Ghirigori-cornice-yajie

Informazioni Utili

  • Tempio del Cielo: 1 Tiantan Dong Lu, Dongcheng Qu ???????1? (h. 8.00-17/ 18.00)
  • Pearl Market46 Hongqiao Lu, Chongwen Qu ??????46? (h. 9.30-19.00)
  • Parco Beihai1 Wenjin Lu, Xicheng Qu ??????1? (h. 6.30-20/ 21.00)
  • Wangfujing: Wangfujing Lu, Dongcheng Qu ????????
  • School Live Bar53 Wudaoying Hutong, Dongcheng Qu 东城区 五道营胡同53号院内(近雍和宫大街) (h. 18.00-03.00)

itinerario-pechino-travel-cina