Il 17 Luglio in Giappone è stato il Giorno Del Mare, Umi no Hi 海の日, festa nazionale che si tiene ogni anno il terzo lunedì di Luglio.

Essendo il Giappone un’isola, questa festa rappresenta un ringraziamento all’ oceano per tutti i suoi doni e si prega quindi perché possa provvedere sempre a portare prosperità e abbondanza al paese.

Con questa festività, inoltre, finisce formalmente la stagione delle piogge (tsuyu 梅雨) e segna quindi il primo giorno di vacanze estive per tutti i giapponesi che dureranno fino alla fine di Luglio.

umi no hi-marine day-meiji-mutsuhitoLe origini della festa Umi no Hi sono da ricercare nella Era Meiji quando, nel 1874, venne commissionata la costruzione della nave a vapore Meiji-Maru (明治丸) alla Scozia con cui il giovanissimo Mutsuhito (122esimo imperatore Meiji) intraprese due anni dopo un viaggio attraverso il nordest del Giappone. Il 1876, quindi, Meiji the Great (明治大帝 Meiji-taitei) attraversò la regione di T?hoku, si fermò a Aomori e Hakodate e fece ritorno a Yokohama il 20 Luglio dello stesso anno.

Nel 1941 il Ministro delle Comunicazioni Shozo Murata propose di commemorare quel viaggio con il Giorno commemorativo del mare (海の記念日 Umi no Kinenbi) in data 20 Luglio che venne però festeggiato più come un anniversario che una festa vera e propria.

Solo nel 1996 questa giornata commemorativa divenne ufficialmente una festività nazionale. Nel 2003 poi, l’ Umi no Hi venne spostata al terzo lunedì di Luglio in seguito alla riforma dell’ Happy Monday.

Come ho già detto poco sopra, questa festa segna l’inizio dell’estate e delle vacanze e viene quindi spesso festeggiata con una rilassante giornata al mare in famiglia o con gli amici.

In molte spiagge si svolgono delle giornate di pulizia per l’accrescimento della sensibilità nei confronti del mare e dell’ eco-sostenibilità. Sull’isola di Okinawa infatti, lunedì è stato organizzato l’ Aqua Social Fes 2017 sulle spiagge di Yonashiro, Uruma. Evento che si tiene sin dal 2012 per favorire la conoscenza pubblica sulla conservazione dell’ambiente. Dopo la pulizia, l’evento è poi continuato con performance live di diversi artisti locali.

humi no hi-aqua social fes-2017-marine day

A Yokohama, città di ritorno dell’imperatore dal suo viaggio, viene organizzato ogni anno uno spettacolo di coloratissimi fuochi d’artificio mentre a Odaiba, isola artificiale nella baia di Tokyo, uno spettacolo imperdibile di lanterne giapponesi di carta affascina i numerosi visitatori che possono passeggiare tra i percorsi luminosi in un idillio di luci e colori!

humi no hi-odaiba-tokyo-marine day

humi no hi-marine day-odaiba-tokyo

Il festeggiamento più interessante secondo me è però quello che fanno i bambini!

umi no hi-dorodango-marine dayIn questa giornata i bambini delle scuole realizzano delle Dorodango (泥だんご), palline di fango. La realizzazione delle Dorodango viene considerata una vera forma d’arte e consiste nel maneggiare il fango con l’acqua fino a formare delle palline levigate e lucenti. La particolarità delle Dorodango create in occasione dell’ Umi no Hi è il loro composto che viene arricchito da microorganismi in grado di ripulire l’acqua e migliorarne la diversità microbiotica. Queste sfere vengono gettate nei laghi, fiumi e mare per ripulirli dalla melma.

Il Giappone è uno dei pochi paesi al mondo che festeggiano il mare e ringraziano l’oceano per la propria prosperità.

Di sicuro anche questa festività lo rende un paese affascinante per qualsiasi turista e incredibile per qualsiasi amante dell’Asia!

Ghirigori-cornice-yajie

Informazioni Utili

Se vuoi scoprire le festività giapponesi e tante altre curiosità sul paese del Sol Levante, visita questo sito: IG Imparare Giapponese

Se sei interessato alla nave Meiji-maru, puoi visitarla presso l’ Etchujima Campus della Tokyo University of Marine Science and Technology.

umi no hi-curiosità-yajie