Nel precedente articolo raccontavo di come sono venuta a conoscenza della ONG Servizio Civile Internazionale e dei campi di volontariato in Asia a cui ho scelto di partecipare.
Adesso però passiamo ai fatti…

Ricapitolando, nel 2013 ho partecipato a due workcamps:

  • Un campo di 3 settimane nella fattoria Kyodo Gakusha di Shintoku, nell’isola di Hokkaido in Giappone
  • Un campo di una settimana come volontaria durante il Mid Autumn Festival di Hong Kong in Cina

Riguardo all’ esperienza nella fattoria giapponese, le attività di questo campo erano molteplici: il gruppo di volontari ed io abbiamo lavorato nelle piantagioni, raccolto la verdura nelle serre, munto le mucche, preparato i pasti, creato cuscini in lana, tagliato la legna nei boschi e raccolto legname per il carbone… siamo inoltre andati in visita in una scuola elementare del paese e abbiamo partecipato al festival di Shintoku come squadra per la popolare competizione di Tsunahiki (tiro alla fune)!

Shintoku-Hokkaido-Japan-volontariato-asia

Nel secondo campo ad Hong Kong invece, le attività sono state molto diverse. Più che un’esperienza di volontariato in termini di “lavoro”, in questo campo il principale obiettivo era quello di rendere noi volontari “testimoni” della realtà locale, in particolare dei gruppi più discriminati della città. Siamo quindi andati in visita in centri per anziani, centri per persone con disabilità mentali, abbiamo partecipato ad un barbeque con una famiglia Nepalese e abbiamo dipinto quadri sul tema della pace durante il World Peace Day.

Hong-Kong-volontariato-asia

L’iscrizione a questi due campi è stata estremamente semplice. Il sito dello SCI è molto intuitivo e subito sono arrivata al database di ricerca di tutti i workcamps organizzati nel mondo seguendo il percorso Volontariato Internazionale > Scegli il tuo campo.

Già nella schermata principale del sito/database puoi effettuare la ricerca per la tipologia di esperienza che vuoi fare. Puoi quindi fare una ricerca per periodo, regione o paese, tipologia di lavoro o tema del campo. Cliccando sul campo che più ti ispira, puoi leggere tutta la scheda dedicata con le informazioni sul lavoro che andrai a svolgere e sulla location/associazione/struttura che ti ospiterà. Nel mio caso avevo cercato i campi in Asia (Cina e Giappone) che si svolgessero in Agosto e Settembre sui temi dell’ecologia e della pace/ingiustizia sociale.

Una volta scelto il campo a cui vuoi partecipare ti basterà poi registrarti e pagare la quota campo e la tessera associativa annuale, 100€ più 20€ di tessera. La quota comprende vitto, alloggio e assicurazione per tutta la durata del workcamp e dovrà essere inviata assieme all’ Application Form compilato in inglese e la Lettera Motivazionale (solo in caso sia richiesta). Tutta la procedura si può fare online e questo rende tutta l’ esperienza facilissima e velocissima!

Nell’ application puoi inserire una scelta che va dai 3 ai 6 campi, così se il primo risultasse non più disponibile, la segreteria potrà provvedere ad iscriverti al secondo in ordine di preferenza e così via. In questo modo, una volta pagata la quota di partecipazione la partenza è assicurata!

La cosa più interessante di questa procedura è che già dal database puoi visualizzare i campi ancora disponibili e quelli che non lo sono più che vengono sottolineati in rosso.

A conferma della partecipazione, puoi finalmente acquistare il volo e ricevere l’ Infosheet che contiene tutte le informazioni relative al campo stesso (punto di incontro, informazioni di contatto, cosa portare ecc).

Avendo io scelto di partecipare a due campi che fossero uno seguente all’ altro, ed essendo la mia prima partecipazione a dei campi SCI, ero in constante contatto mail con la segreteria italiana di Roma che mi ha aiutato passo per passo ad assicurarmi un posto in un campo che fosse geograficamente abbastanza vicino al primo e che iniziasse non troppo tempo dopo la fine della prima esperienza.

Essendo andata così lontano non potevo fare a meno di visitare un po’ i due paesi scelti!

tsunahiki-fune-shintoku-hokkaido-japan-volontariato-asia
Tiro alla fune “Tsunahiki” al Festival di Shintoku, Hokkaido

Leggi l’ articolo che ho dedicato alle varie tappe turistiche che sono riuscita ad infilare tra un workcamp e l’altro nella terza parte di questo racconto.

Se invece ti sei perso l’introduzione in cui spiego che cosa sia lo SCI e che cosa faccia, leggi la prima parte.

Ghirigori-cornice

Informazioni Utili

Per informazioni sui campi di volontariato internazionali visita il sito dello SCI Italia > sci-italia.it

Contatti della segreteria di Roma:

Via Alessandro Cruto 43, Roma
Tel: 06 5580644
Cell: 346 5019990
Fax: 06 5580644
E-mail: info@sci-italia.it
Orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00
Pagina Facebook

Volontaria to con lo SCI - shintoku gakusha farm - yajie